Brixen Classics
Richiesta non vincolante

Giugno 2022

Venite ad assistere a un tripudio di musica d’alta classe, vini pregiati e specialità gastronomiche sullo sfondo di un Alto Adige ricco di storia e cultura.

Bressanone mette in scena un festival fuori dal comune, che combina la musica classica, i vini della Valle Isarco e le più rinomate specialità altoatesine.

Un’esperienza unica per tutti i sensi da vivere immersi nell’atmosfera a tratti intima e romantica, a tratti stupefacente di un sito storico con lo scenario culturale più antico d’Europa.

Artisti 2021

Camilla Nylund

Camilla Nylund, di origine finlandese, si annovera oggi tra i migliori soprani lirico-drammatici al…

Dettagli
Juan Diego Flórez

Juan Diego Flórez nato nel 1973 in Perù, ha studiato musica nella sua città natale Lima e al Curtis…

Dettagli
Daniel Geiss

Daniel Geiss è uno dei musicisti più poliedrici della sua generazione. Dall’inizio del 2020 è direttore…

Dettagli
Julia Okruashvili

La pianista moscovita Julia Okruashvili è una musicista piena di vitalità e talento che sa come…

Dettagli
Albrecht Mayer

Albrecht Mayer, nato a Erlangen, riceve dapprima lezioni di pianoforte, flauto dolce e canto, per poi…

Dettagli
Stanko Madić

Stanko Madić nasce a Belgrado e all’età di 14 anni inizia la sua formazione come violinista…

Dettagli
Jelena Dragnić

Jelena Dragnić è membro dell'Orchestra Filarmonica di Belgrado come primo violino tutti dal 2006, e…

Dettagli
Arthur Hornig

Dalla stagione 2011/2012, Arthur Hornig è violoncellista solista dell’Opera Tedesca di Berlino. Nel 2018…

Dettagli
Passo Avanti

Passo Avanti dà vita a un’innovativa simbiosi tra musica classica e jazz. Con la sua irrefrenabile gioia…

Dettagli
Anton Saris

L’olandese Anton Saris consegue il diploma in canto al Conservatorio reale De Haag. Dopo sei anni da…

Dettagli
James Rutherford

James Rutherford nasce a Norwich, in Inghilterra. Dopo gli studi di teologia all’Università di Durham,…

Dettagli
Axel Brüggemann

Il giornalista musicale e pubblicista tedesco Axel Brüggemann ama raccontare storie e commuovere la…

Dettagli
Peter Rose

Il basso inglese Peter Rose ha ricevuto la sua formazione musicale presso l'Università dell'Est-Anglia,…

Dettagli
Chiudi
Camilla Nylund

Camilla Nylund, di origine finlandese, si annovera oggi tra i migliori soprani lirico-drammatici al mondo. Dopo aver conseguito gli studi presso Eva Illes e al Mozarteum a Salisburgo, canta per diversi anni nell’ensemble dell’Opera Nazionale della Bassa Sassonia di Hannover (1995-1999), nonché alla Semperoper di Dresda (1999-2002). In seguito, inizia la sua carriera di successo a livello internazionale. Da allora è ospite fissa presso i più famosi teatri dell’opera del mondo, tra cui Metropolitan Opera a New York, Staatsoper di Vienna, Scala di Milano o Royal Opera House Covent Garden di Londra. Nel 2008 debutta al Festival di Salisburgo e nel 2011 al Festival di Bayreuth. Il suo ampio repertorio include parti nel ruolo di Elisabeth (“Tannhäuser”), Elsa (“Lohengrin”), Eva (“I maestri cantori di Norimberga”), Senta (“L’olandese volante”), la Marescialla Maria Theresa (“Il cavaliere della rosa”), Crisotemide (“Elektra”) e Marie (“Wozzeck”). Lavora sia nel settore operistico e concertistico con rinomati direttori del calibro di Daniel Barenboim, Zubin Metha, Sir Simon Rattle, Riccardo Muti e Christian Thielemann. A questa pluripremiata artista d’eccezione è stato assegnato il titolo di “Wiener Kammersängerin” per i suoi particolari meriti come soprano. Camilla Nylund è una grande amante della cucina e della cultura del vino dell’Alto Adige. Ecco perché si assunta il patrocinio di BrixenClassics, che presenterà come Artist in residence all’inaugurazione del nuovo festival del 2021.

Camilla Nylund
Dettagli
Juan Diego Flórez
Dettagli
Daniel Geiss
Dettagli
Julia Okruashvili
Dettagli
Albrecht Mayer
Dettagli
Stanko Madić
Dettagli
Jelena Dragnić
Dettagli
Arthur Hornig
Dettagli
Passo Avanti
Dettagli
Anton Saris
Dettagli
James Rutherford
Dettagli
Axel Brüggemann
Dettagli
Peter Rose
Dettagli
Chiudi
Juan Diego Flórez

Juan Diego Flórez nato nel 1973 in Perù, ha studiato musica nella sua città natale Lima e al Curtis Institute di Philadelphia. Nel 1996 ha fatto il suo debutto ufficiale al Rossini Opera Festival di Pesaro, dove la sua voce espressiva e la sua sorprendente agilità hanno fatto scalpore. Nello stesso anno, a soli ventitré anni, debutta alla Scala di Milano. Da allora, si è esibito regolarmente con i più importanti direttori d'orchestra del mondo su tutti i prestigiosi palcoscenici d'opera internazionali, tra cui la Wiener Staatsoper, la New York Metropolitan Opera, la Royal Opera House Covent Garden di Londra, la Staatsoper München, il Festival di Salisburgo e i teatri d'opera di Zurigo, Madrid e Baden-Baden. Come tenore del bel canto di prima classe, Flórez si è fatto un nome soprattutto nei ruoli tenorili principali di Rossini, Donizetti e Bellini e nelle opere di Verdi, Puccini, Gluck e Mozart. Juan Diego Flórez è un artista esclusivo Decca e ha pubblicato numerosi album da solista e registrazioni complete di opere su CD e DVD dal 2001, con cui ha vinto l'Eco tedesco ed è stato nominato per un Grammy® nella categoria 'Best Classical Vocal Performance' nel 2010. Il tenore peruviano ha numerosi altri premi della critica internazionale, è stato nominato ambasciatore speciale dell'UNESCO nel 2012 ed è stato premiato come Kammersänger a Vienna.

Camilla Nylund
Dettagli
Juan Diego Flórez
Dettagli
Daniel Geiss
Dettagli
Julia Okruashvili
Dettagli
Albrecht Mayer
Dettagli
Stanko Madić
Dettagli
Jelena Dragnić
Dettagli
Arthur Hornig
Dettagli
Passo Avanti
Dettagli
Anton Saris
Dettagli
James Rutherford
Dettagli
Axel Brüggemann
Dettagli
Peter Rose
Dettagli
Chiudi
Daniel Geiss

Daniel Geiss è uno dei musicisti più poliedrici della sua generazione. Dall’inizio del 2020 è direttore artistico e musicale all’Orchestra da camera di Belgrado. Geiss svolge il ruolo di direttore d’orchestra da quasi vent’anni. I primi incarichi come direttore d’orchestra lo conducono negli Stati Uniti, dove dirige orchestre come l’Owensboro Symphony Orchestra, la Columbus Symphony Orchestra e la Terre Haute Symphony Orchestra. Negli anni successivi, lavora alla Gürzenich Orchestra di Colonia, al Teatro Colon di Buenos Aires, al Teatro Real di Madrid, all’Orchestra filarmonica Südwestfalen, all’Orchestra da camera di Zurigo e debutta alla Philarmonie di Berlino. La stagione 2018/19 vede Daniel Geiss a Budapest, Linz, Lubiana, San Pietroburgo e Graz. Nel 2019, Geiss dirige una breve versione dell’Olandese volante a Tokio. Inoltre, si trova a dirigere l’orchestra del Festival musicale di Lipsia e debutta in Italia con il concerto di riapertura del 44° Cantiere internazionale d’Arte Festival a Montepulciano. Nella primavera del 2020 Daniel Geiss partecipa al tour come direttore d’orchestra dell’EUphony, un progetto di collaborazione tra le università musicali europee. Seguono registrazioni con la l’Orchestra della Radio di Monaco con un innovativo concetto di talk & music sotto forma di podcast promosso da Geiss. Nel 2014, Daniel Geiss sviluppa il concetto di una formazione d’orchestra visionaria, Klanglabor, un concetto di cui BrixenClassics diventa promotore per eccellenza.

Camilla Nylund
Dettagli
Juan Diego Flórez
Dettagli
Daniel Geiss
Dettagli
Julia Okruashvili
Dettagli
Albrecht Mayer
Dettagli
Stanko Madić
Dettagli
Jelena Dragnić
Dettagli
Arthur Hornig
Dettagli
Passo Avanti
Dettagli
Anton Saris
Dettagli
James Rutherford
Dettagli
Axel Brüggemann
Dettagli
Peter Rose
Dettagli
Chiudi
Julia Okruashvili

La pianista moscovita Julia Okruashvili è una musicista piena di vitalità e talento che sa come trasmettere emozioni a chi l’ascolta. Partecipa alla produzione “Hope@home” di ZDF e ARTE e nel 2020 collabora con i musicisti Daniel Hope e Thomas Hampson. Nel suo repertorio artistico spicca la musica da camera. Julia Okruashvili si è esibita in concerto in diverse formazioni nei più importanti centri musicali d’Europa e Germania, come la Filarmonica di Berlino, il Gasteig di Monaco, l’Alte Oper di Francoforte, la Zeneakadémia di Budapest, il Musikverein di Vienna, l’Athenäum di Bucarest e la Filarmonica di Mosca. Musicista e ospite gradita presso grandi festival musicali come Moselmusikfestival, Rheingau Musik Festival, Festival di Bregenza, La Folle Journée Festival a Nantes, Gent Festival van Vlaanderen o Tokio Spring Festival. Durante la sua carriera, Julia Okruashvili ha vinto diversi premi e ora insegna presso il Conservatorio per musica e danza di Colonia.

Camilla Nylund
Dettagli
Juan Diego Flórez
Dettagli
Daniel Geiss
Dettagli
Julia Okruashvili
Dettagli
Albrecht Mayer
Dettagli
Stanko Madić
Dettagli
Jelena Dragnić
Dettagli
Arthur Hornig
Dettagli
Passo Avanti
Dettagli
Anton Saris
Dettagli
James Rutherford
Dettagli
Axel Brüggemann
Dettagli
Peter Rose
Dettagli
Chiudi
Albrecht Mayer

Albrecht Mayer, nato a Erlangen, riceve dapprima lezioni di pianoforte, flauto dolce e canto, per poi iniziare a suonare l’oboe all’età di dieci anni. Tra i suoi insegnanti ricordiamo Gerhard Scheuer, Georg Meerwein, Maurice Bourgue e Ingo Goritzki e già nella prima giovinezza viene invitato a suonare in diverse orchestre, tra le quali anche la European Community Youth Orchestra. Insignito di premi e vincitore di borse di studio, già nel 1990 si esibisce come solista di oboe alla Filarmonica di Berlino. Da tempo ormai, è uno dei solisti più apprezzati di questa orchestra e uno dei più importanti suonatori di oboe dei nostri tempi. Come solista collabora con i più grandi direttori d’orchestra, come Claudio Abbado, Sir Simon Rattle e Nikolaus Harnoncourt. Nel 2007 debutta alla Carnegie Hall di New York con l’Orpheus Chamber Orchestra. Un concertista solista di fama internazionale, nonché grande musicista da camera che ha suonato insieme a Hélène Grimaud, Leif Ove Andsnes, Nigel Kennedy, Lars Vogt e Thomas Quasthoff.  Ama trascrivere per l’oboe pezzi scritti per altri strumenti, sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo. Albrecht Mayer fonda un suo ensemble personale, New Seasons, con l’idea di trovare un ideale melodico personale. Mayer è stato insignito di numerosi premi, tra i quali per tre volte dell’Echo Klassik. La sua città natale Bamberga gli ha conferito nel 2006 il premio E.T.A. Hoffmann.

Camilla Nylund
Dettagli
Juan Diego Flórez
Dettagli
Daniel Geiss
Dettagli
Julia Okruashvili
Dettagli
Albrecht Mayer
Dettagli
Stanko Madić
Dettagli
Jelena Dragnić
Dettagli
Arthur Hornig
Dettagli
Passo Avanti
Dettagli
Anton Saris
Dettagli
James Rutherford
Dettagli
Axel Brüggemann
Dettagli
Peter Rose
Dettagli
Chiudi
Stanko Madić

Stanko Madić nasce a Belgrado e all’età di 14 anni inizia la sua formazione come violinista all’Accademia di musica della sua città natale, che conclude nel 2002, distinguendosi come migliore allievo del suo anno. Agli studi magistrali a Novi Sad conseguiti a 19 anni con ottimi voti, segue una laurea magistrale al Conservatorio Carl Maria von Weber di Dresda. Dopo le prime esperienze in orchestra presso la Filarmonica di Belgrado, passa alla Cappella di Stato di Dresda (2008-2011). In seguito suona per sette anni come primo violino alla Filarmonica di Stato di Norimberga, per poi occupare la stessa posizione all’Orchestra della Radio di Monaco. Si esibisce più volte come solista, anche con l’Orchestra da camera slovacca, l’Orchestra Filarmonica di Johannesburg, l’Orchestra Nazionale di Lorraine, la Cappella di Stato di Dresda, la Filarmonica di Brema e l’Orchestra della Radio di Monaco. Da solista e musicista da camera si esibisce con personalità come Zubin Mehta, Michael Sanderling e Philippe Jordan. Stanko Madić è stato insignito di numerosi riconoscimenti musicali.

Camilla Nylund
Dettagli
Juan Diego Flórez
Dettagli
Daniel Geiss
Dettagli
Julia Okruashvili
Dettagli
Albrecht Mayer
Dettagli
Stanko Madić
Dettagli
Jelena Dragnić
Dettagli
Arthur Hornig
Dettagli
Passo Avanti
Dettagli
Anton Saris
Dettagli
James Rutherford
Dettagli
Axel Brüggemann
Dettagli
Peter Rose
Dettagli
Chiudi
Jelena Dragnić

Jelena Dragnić è membro dell'Orchestra Filarmonica di Belgrado come primo violino tutti dal 2006, e primo violino e co-fondatore del Belgrade Philharmonic String Quartet dal 2011. Si è esibita con l'Orchestra Filarmonica di Belgrado a Vienna, Graz, Ljubljana, Zagabria, Dubrovnik, e in tournée in Europa e negli Stati Uniti, tra cui la Tchaikovsky Hall di Mosca e la Carnegie Hall, sotto la direzione di Zubin Mehta, Uroš Lajovic, Muhai Tang e Gabriel Felz. Attualmente serve anche come primo violino dell'Orchestra da Camera Ljubica Marić Belgrado e come secondo violino principale dell'Orchestra da Camera di Belgrado. Nel 2015 Jelena ha partecipato a concerti da camera e orchestra al Festival di Maribor sotto la direzione artistica di Richard Tognetti. Altre performance includono l'opera e il tour di concerti con la Mahler Chamber Orchestra a Baden-Baden, Lussemburgo, Essen, Dortmund, Francoforte e Parigi, con i direttori Kent Nagano e Daniel Harding.  Si è esibita con il Belgrade Philharmonic String Quatet in festival come Silver Lyre a San Pietroburgo, Abu Dhabi Classics, e a Parigi, Harbin, Tian Jin e Izmir. Il quartetto ha lavorato con Eberhard Feltz, William Coleman (Quartetto Kuss) e Wolfgang Redik. Jelena Dragnić si è laureata alla Facoltà di Musica di Belgrado, dove ha studiato con Dejan Mihailović. Come titolare della borsa di studio della Fondazione Walter Stauffer, ha completato i suoi studi specialistici a Cremona nella classe di Salvatore Accardo. Jelena ha anche partecipato a masterclass con Igor Ozim, Christiane Hutcap e Liana Isakadze.

Camilla Nylund
Dettagli
Juan Diego Flórez
Dettagli
Daniel Geiss
Dettagli
Julia Okruashvili
Dettagli
Albrecht Mayer
Dettagli
Stanko Madić
Dettagli
Jelena Dragnić
Dettagli
Arthur Hornig
Dettagli
Passo Avanti
Dettagli
Anton Saris
Dettagli
James Rutherford
Dettagli
Axel Brüggemann
Dettagli
Peter Rose
Dettagli
Chiudi
Arthur Hornig

Dalla stagione 2011/2012, Arthur Hornig è violoncellista solista dell’Opera Tedesca di Berlino. Nel 2018 ricopre la stessa posizione anche nell’Orchestra del Festival di Bayreuth sotto la direzione di Christian Thielemann. Arthur Hornig riceve la sua prima lezione di violoncello all’età di cinque anni dal Prof. Eldar Issakadse. Già nel 1997 è un giovane studente delle facoltà di musica di Berlino. A partire dal 2006 partecipa ai corsi di violoncello tenuti dal Prof. Michael Sanderling all’Università di musica e arti figurative di Francoforte sul Meno. Arthur Hornig concorre spesso nella competizione “Jugend musiziert”, aggiudicandosi sempre il primo premio. Per molti anni è supportato dall’Organizzazione Yehudi-Menuhin “Live Music Now”. Con il trio di archi “Trio Lieto” vince alla competizione di musica da camera. Inoltre, Arthur Hornig fa parte del pluripremiato “Trio NeuKlang”, che opera a livello nazionale e internazionale. Suona da solista insieme a diverse orchestre e, grazie alle tournée come solista e ai duetti di musica da camera, viaggia in giro per l’Europa, in Giappone e Cina e più volte anche in Brasile.

Camilla Nylund
Dettagli
Juan Diego Flórez
Dettagli
Daniel Geiss
Dettagli
Julia Okruashvili
Dettagli
Albrecht Mayer
Dettagli
Stanko Madić
Dettagli
Jelena Dragnić
Dettagli
Arthur Hornig
Dettagli
Passo Avanti
Dettagli
Anton Saris
Dettagli
James Rutherford
Dettagli
Axel Brüggemann
Dettagli
Peter Rose
Dettagli
Chiudi
Passo Avanti

Passo Avanti dà vita a un’innovativa simbiosi tra musica classica e jazz. Con la sua irrefrenabile gioia di suonare e virtuosismo, questo quartetto infonde nuova forza vitale alle grandi opere classiche, che ai tempi in cui vennero composte risultavano incredibilmente moderne. Compositori del calibro di Bach, Brahms e Verdi, erano considerati infatti innovatori nel campo della musica, amavano sperimentare ed erano aperti alle novità. Che tipo di opere avrebbero composto ai giorni d’oggi? Basta ascoltare i brani di “Passo Avanti” per farsi un’idea. Il quartetto traduce le opere più famose in chiave moderna, senza tuttavia alterarne l’anima originale. I pezzi risplendono sotto una nuova luce. Dietro a “Passo Avanti” si nascondono eccellenti musicisti: Julia Bassler e Doren Dinglinger, che si alternano come violinisti. Entrambi suonano all’Orchestra della Radio di Monaco. Il compositore, nonché la mente creativa di “Passo Avanti” è Alexander von Hagke (clarinetti e flauti), che si è esibito insieme a celebrità della musica classica e jazz, tra l’altro anche nel Martin Grubingers Percussive Planet Ensemble. Il brasiliano Lucas Campara Diniz è vincitore di diverse competizioni internazionali e suona la chitarra acustica e jazz. Mentre Eugen Bazijan, con il suo virtuosismo, regala emozioni, divertimento e gioia con il suo violoncello.

Camilla Nylund
Dettagli
Juan Diego Flórez
Dettagli
Daniel Geiss
Dettagli
Julia Okruashvili
Dettagli
Albrecht Mayer
Dettagli
Stanko Madić
Dettagli
Jelena Dragnić
Dettagli
Arthur Hornig
Dettagli
Passo Avanti
Dettagli
Anton Saris
Dettagli
James Rutherford
Dettagli
Axel Brüggemann
Dettagli
Peter Rose
Dettagli
Chiudi
Anton Saris

L’olandese Anton Saris consegue il diploma in canto al Conservatorio reale De Haag. Dopo sei anni da baritono lirico, diventa tenore. Nel 2001 debutta ad Antwerpen come solista con la nona sinfonia di Beethoven. Saris si esibisce come solista con importanti orchestre, come la Radio Filharmonisch Orkest, la Brabants Orkest, Noord Nederlands Orkest, l’Orchestra sinfonica di Bochum, l’Orchestra di Stato di Oldenburger, di Halle, la Neue Elblandphilharmonie, e ensemble operistici, come l’Opéra Comique (Paris), l’Opera fiamminga di Antwerpen, la Staatsoperette di Dresda, l’Opera di Stato di Burgas, l’Opera di Amsterdam, la Hoofdstad Operette di Amsterdam, la Vaasa Opera e il Teatro dell’Opera di Valladolid. Tra le varie opere, canta anche nel ruolo di Florestan, Rienzi, Kalaf, Eisenstein, Rodolfo, Conte Zedlau, Idomeneo, Erik, il terzo atto del “Lohengrin” e il primo atto di “La Valchiria”. Prende parte ad arie e serate musicali a Helsinki, Göteborg, Londra, Amsterdam, Dresda e New York. Negli ultimi anni si dedica a consolidare le sue doti canore. Nel 2016 diventa direttore della rassegna canora “Liedkunst am Weißen Hirsch” di Dresda.

Camilla Nylund
Dettagli
Juan Diego Flórez
Dettagli
Daniel Geiss
Dettagli
Julia Okruashvili
Dettagli
Albrecht Mayer
Dettagli
Stanko Madić
Dettagli
Jelena Dragnić
Dettagli
Arthur Hornig
Dettagli
Passo Avanti
Dettagli
Anton Saris
Dettagli
James Rutherford
Dettagli
Axel Brüggemann
Dettagli
Peter Rose
Dettagli
Chiudi
James Rutherford

James Rutherford nasce a Norwich, in Inghilterra. Dopo gli studi di teologia all’Università di Durham, inizia il suo percorso accademico musicale al Royal College of Music e al National Opera Studio di Londra. Grazie alle sue doti da baritono si aggiudica numerosi premi e borse di studio e nel 2006 vince il concorso internazionale all’Opera di Seattle. Lavora all’English & Welsh National Opera, l’Opera North, l’Opéra di Parigi, la Royal Opera Covent Garden di Londra, l’Opera di Stato di Berlino, la Chicago Lyric Opera e l’Opera di San Francisco. Si esibisce regolarmente ai grandi festival britannici e insieme a importanti orchestre inglesi, nonché con la Filarmonica di Berlino, l’Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese, l’Orchestra SWR e l’Orchestra di Stato Bavarese, sotto la guida di direttori come Sir Colin Davis, Sir Mark Elder, Sakari Oramo, Sir Simon Rattle, Donald Runnicles e Leonard Slatkin. Nel 2009 inizia uno stretto legame musicale con l’Opera di Graz, dove interpreta per la prima volta Hans Sachs (“I maestri cantori di Norimberga”), Barak (“La donna senz’ombra”), Germont (“La Traviata”), Jago (“Otello”) e Oreste (“Elektra”). Nel 2010 debutta al Festival di Bayreuth come Hans Sachs, ruolo che reinterpreterà anche l’anno successivo.

Camilla Nylund
Dettagli
Juan Diego Flórez
Dettagli
Daniel Geiss
Dettagli
Julia Okruashvili
Dettagli
Albrecht Mayer
Dettagli
Stanko Madić
Dettagli
Jelena Dragnić
Dettagli
Arthur Hornig
Dettagli
Passo Avanti
Dettagli
Anton Saris
Dettagli
James Rutherford
Dettagli
Axel Brüggemann
Dettagli
Peter Rose
Dettagli
Chiudi
Axel Brüggemann

Il giornalista musicale e pubblicista tedesco Axel Brüggemann ama raccontare storie e commuovere la gente. È autore di saggi, importanti interviste, di numerosi libri, regista di film, nonché moderatore. Dopo aver conseguito gli studi di storia, storia dell’arte e scienze musicali a Freiburg, inizia a lavorare come giornalista per giornali, come “Die Welt” e “Frankfurter Rundschau”. Nel 2004 lavora come direttore dei testi di “Welt am Sonntag” e dal 2006 al 2008, come caporedattore della rivista di musica classica “crescendo”. Fino a oggi, è rimasto fedele al giornalismo stampa, la sua prima e grande passione, ma nel frattempo scrive per “Cicero”, “Der Freitag” e “Jüdische Allgemeine” e ancora per “crescendo”. Un altro cavallo di battaglia di questo giornalista poliedrico è la narrazione dei documentari, che redige e gira per “ZDF”, “ARD”, “arte”, “3sat”, “SKY” e altre emittenti. È apparso anche in TV come moderatore, in concerti o alcuni talkshow. Ha sviluppato il concetto per la trasmissione live “Bayreuth die Show”, per il quale è stato nominato nel 2018 al Grimm Award. Nel 2019, gli viene conferito il premio della Radio Bavarese nella categoria moderazione e sceneggiatura. Dal 2019 Axel Brüggemann lavora come moderatore per “Klassik Radio”.

Camilla Nylund
Dettagli
Juan Diego Flórez
Dettagli
Daniel Geiss
Dettagli
Julia Okruashvili
Dettagli
Albrecht Mayer
Dettagli
Stanko Madić
Dettagli
Jelena Dragnić
Dettagli
Arthur Hornig
Dettagli
Passo Avanti
Dettagli
Anton Saris
Dettagli
James Rutherford
Dettagli
Axel Brüggemann
Dettagli
Peter Rose
Dettagli
Chiudi
Peter Rose

Il basso inglese Peter Rose ha ricevuto la sua formazione musicale presso l'Università dell'Est-Anglia, la Guildhall School of Music e lo Studio dell'Opera Nazionale.

Dopo il suo debutto operistico nel 1986 come Commendatore nel Don Giovanni di Mozart a Hong Kong, la sua carriera di successo lo ha portato in tutti i grandi teatri d'opera del mondo, tra cui Parigi, Londra, Roma, la Deutsche Staatsoper Berlin, Dresda, Monaco, Salisburgo, Vienna, il Metropolitan Opera New York e, nel 2016, per la prima volta come Daland al Festival di Bayreuth. La moltitudine di ruoli interpretati dal cantante, insignito del titolo di Kammersänger a Vienna, copre l'intero spettro dell'alta arte del canto basso. E così Peter Rose appartiene di diritto alla schiera dei migliori cattivi con voce profonda del mondo.

Camilla Nylund
Dettagli
Juan Diego Flórez
Dettagli
Daniel Geiss
Dettagli
Julia Okruashvili
Dettagli
Albrecht Mayer
Dettagli
Stanko Madić
Dettagli
Jelena Dragnić
Dettagli
Arthur Hornig
Dettagli
Passo Avanti
Dettagli
Anton Saris
Dettagli
James Rutherford
Dettagli
Axel Brüggemann
Dettagli
Peter Rose
Dettagli

Klanglabor@BrixenClassics

Il Klanglabor è un concetto per una formazione visionaria di giovani musicisti, creato da Daniel Geiss – direttore artistico di BrixenClassics – applicato a progetti di tutto il mondo. In sostanza, la musica è una comunicazione senza parole, e quindi molte delle più importanti basi tecniche e musicali possono essere trasmesse nel modo più semplice ed efficace suonando. Per questo motivo, Daniel Geiss lavora ai suoi progetti con le prime parti di importanti orchestre.

Per il Klanglabor@BrixenClassics, ci sarà una collaborazione eccezionale: musicisti della Radio Bavarese (primo violino Stanko Madic), la Deutsche Oper Berlin (violoncellista solista Arthur Hornig), la Belgrade Chamber Orcherstra, così come la pianista Julia Okruashvili (Università della Musica di Colonia) formeranno la "BrixenClassics Festival Orchestra" sotto la direzione di Daniel Geiss, insieme a studenti dell'accademia selezionati in tutta Europa. Insieme svilupperanno l'ampio programma musicale del festival, che, oltre all'"Olandese Volante" di Wagner e ai concerti orchestrali, offrirà anche numerosi concerti di musica da camera.

All'insegna del motto "Stars & Education", gli studenti di grande talento possono candidarsi per diventare studenti dell'Accademia ed esibirsi fianco a fianco con i professionisti, esibendosi con cantanti di fama mondiale come Juan Diego Flórez e Camilla Nylund.

Per ulteriori informazioni sul Klanglabor e sulla possibilità di fare domanda, visitate il sito: www.klanglabor.net

Brixen ClassicsBrixen Classics

I nostri partner

Solo un momento – stiamo caricando i contenuti…
Brixen ClassicsBrixen Classics

Le nostre aziende vinicole

Solo un momento – stiamo caricando i contenuti…

Team BrixenClassics

Direzione musicale

Daniel Geiss Daniel Geiss è Direttore creativo dell’Orchestra da Camera di Belgrado e ha prestato il suo…

Dettagli
Bressanone Turismo

Direzione generale Werner Zanotti …

Dettagli
Project management

Klanglabor - Anahí Pérez Anahí Pérez ha studiato scienze culturali presso Hildesheim. Da diversi anni…

Dettagli
Chiudi
Direzione musicale

Daniel Geiss

Daniel Geiss è Direttore creativo dell’Orchestra da Camera di Belgrado e ha prestato il suo impegno nei festival, tra i quali Schleswig-Holstein Musikfestival, Moselmusikfestival, Rheingau Musik Festival, Bristol Proms, Savannah Music Festival, Porto Music Festival, Tokyo Spring Festival con artisti del calibro di Daniel Hope, Sergei Nakarjakow, Sebastian Knauer, Nigel Kennedy e Lynn Harrell. Nel 2020, le registrazioni lo condussero all’Orchestra sinfonica della radio bavarese (BR). Daniel Geiss insegna al Conservatorio di Mainz ed è iniziatore e Direttore artistico del concetto Klanglabor (www.klanglabor.net).

Direzione musicale
Dettagli
Bressanone Turismo
Dettagli
Project management
Dettagli
Chiudi
Bressanone Turismo

Direzione generale

Werner Zanotti

Direzione musicale
Dettagli
Bressanone Turismo
Dettagli
Project management
Dettagli
Chiudi
Project management

Klanglabor - Anahí Pérez

Anahí Pérez ha studiato scienze culturali presso Hildesheim. Da diversi anni lavora per la Berlinale, Festival Internazionale del cinema di Berlino, nell’area management del Friedrichstadt-Palasts. Durante la sua carriera ha lavorato come direttrice di produzione al Konzerthaus di Berlino, a vari festival di musica da camera, tra i quali l’Oxford Chamber Music Festival e il Kammermusikfest Sylt.

Direzione musicale
Dettagli
Bressanone Turismo
Dettagli
Project management
Dettagli

Rimanete informati

Solo un momento – stiamo caricando i contenuti…
L’offerta è stata aggiuntaL’offerta è stata modificataL’offerta è stata modificataÈ stata inserita una camera anziché un’offertaLa camera è stata aggiuntaLa camera è stata eliminataLa camera è stata modificataÈ stata inserita un‘offerta anziché una camera
Preview
Test 1
Preview
Test 2
Come desiderate procedere?
Cerca ancora
Vai alla richiesta